Nuvole di gentilezza

L’UdA Nuvole di Gentilezza ha coinvolto gli alunni della classe 1^B della scuola primaria I.Nievo in un laboratorio multidisciplinare.

Al fine di diffondere gesti e parole gentili, di promuovere l’altruismo e di sensibilizzare l’integrazione, i bambini sono stati coinvolti in diverse attività e proposte utilizzando più canali comunicativi.

“Ovunque ci sia un essere umano, vi è la possibilità per una gentilezza” Seneca

La settimana della gentilezza

Sorridere a una persona che si conosce poco, facendole magari un complimento sentito, includere momenti di risate nella routine quotidiana, mandare un messaggio ad un amico per tirargli su il morale. Sono diversi gli atteggiamenti che si possono mettere in atto per rendere la gentilezza la norma che regola i rapporti con i nostri compagni di scuola e di lavoro.

Tutte le classi dell’istituto durante la settimana della gentilezza hanno intensificato le iniziative per celebrare questo importante valore, per riscoprire il significato di gesti molto semplici, ma ricchi di effetti positivi che coinvolgono tutta la comunità scolastica.

Gli alunni della scuola secondaria di Summaga hanno realizzato delle piccole scatole di carta colorata, successivamente hanno scritto in forma anonima una frase gentile per ogni compagno di classe e hanno riposto i loro messaggi nelle scatole. Al termine della settimana le scatole sono state aperte e ogni alunno ha potuto condividere con i compagni i messaggi e i complimenti ricevuti.

Regole…queste sconosciute

Come ogni anno, al rientro dalle vacanze, si ripassano le regole di Convivenza Civile.  Quest’anno abbiamo voluto approfondire questo tema facendo riflettere i bambini sul fatto che le regole stanno ovunque, ne siamo circondati: scuola, casa, strada….se le rispettiamo, ci salvaguardano, facendoci stare bene insieme.

Una presentazione dettagliata del lavoro e il format di progettazione dell’unità sono disponibili in PDF.

Insieme è meglio

L’unità d’apprendimento, pensata per gli allievi di una classe prima di Scuola Secondaria di Primo grado, mira  a far capire l’importanza di valori sociali come l‘amicizia per amalgamare il gruppo classe e far capire loro che “insieme è meglio”, e si prefigge come scopo la formazione di cittadini del mondo consapevoli, responsabili e critici, che sappiano imparare a vivere con gli altri in armonia, nel rispetto delle persone e delle regole, a vantaggio di se stessi e dell’intera comunità.

Bulli, che fare?

L’UdA Bullismo: che fare? è stata sviluppata nelle classi 5^A e 5^B della scuola primaria I. Nievo come riflessione su una tematica centrale e di grande attualità.

Il percorso coinvolge diverse discipline e si prefigge come scopo la formazione di cittadini del mondo consapevoli, responsabili e critici, che sappiano imparare a vivere con gli altri in armonia, nel rispetto delle persone e delle regole, a vantaggio dell’intera comunità.

I bambini, divisi in gruppi di quattro o cinque alunni, hanno lavorato a classi aperte per realizzare dodici manifesti, che sono stati in seguito presentati ai genitori.

La misura dell’alimentazione

Attività che coinvolge tre discipline: Italiano, Tecnologia e Matematica. Gli alunni, dopo aver svolto un’indagine sulle abitudini alimentari degli adolescenti, hanno realizzato il progetto per un buffet di fine anno per gli allievi di una classe prima, con diverse tipologie di menù: vegetariano, vegano, mediterraneo, party. La documentazione fotografica e il format di progettazione dell’attività sono disponibili al seguente link.