M9 CONTEST URBAN LANDSCAPE II edizione

M9 CONTEST URBAN LANDSCAPE è un concorso internazionale gratuito indetto da M9 District, rivolto  al secondo ciclo della scuola primaria, alla scuola secondaria di primo grado e al biennio della scuola secondaria di secondo grado,  dove è previsto l’utilizzo della piattaforma MEE – Minecraft Education Edition  (concessa gratuitamente per lo svolgimento del concorso!).

Il Concorso è stato il pretesto   per applicare  nella realtà  il tema della cittadinanza attiva. La classe, infatti, doveva costruire, attraverso il gioco Minecraft,  uno o più edifici di pubblica utilità (sociale e/o culturale) per il proprio territorio, tenendo conto delle indicazioni dell’agenda 2030.

Il lavoro conclusivo, svolto dalla classe 4^A della scuola primaria “M. Polo”, ha ottenuto il terzo posto con la seguente motivazione della giuria: “La classe ha realizzato un interessante lavoro di #riqualificazione urbana puntando sulla #cultura come volano per lo sviluppo della società e per la crescita consapevole dei cittadini. Partendo dallo studio dell’#Agenda2030, i bambini e le bambine sono stati capaci di indagare le necessità del proprio territorio e sviluppare la capacità di #problemsolving utilizzando diversi strumenti: dai sopralluoghi effettuati nella città in cui vivono alle interviste ai membri della loro comunità.

Video che illustra il lavoro svolto dagli alunni della classe 4^A

Per accedere alla scheda relazione che spiega nei dettagli il lavoro svolto clicca qui

Il cammino della pace

Da quasi trent’anni i Lions club hanno sponsorizzato un concorso di arte nelle scuole: realizzare dei poster per la pace per offrire ai bambini di tutto il mondo la possibilità di esprimere il loro modo di vedere la pace. Gli elaborati sono stati prodotti dalle classi terze della scuola secondaria dell’Istituto Pascoli.

La settimana della gentilezza

11 novembre 2019 – 17 novembre 2019 SETTIMANA DELLA GENTILEZZA
La classe quarta della scuola Alighieri di Pradipozzo ha lavorato per una personale dichiarazione di gentilezza, per la condivisione di quello che davvero significa essere gentili, comportandosi in modo da mettere al centro la cura e l’attenzione per gli altri.

Cliccare qui per visualizzare il video dell’attività.

Nuvole di gentilezza

L’UdA Nuvole di Gentilezza ha coinvolto gli alunni della classe 1^B della scuola primaria I.Nievo in un laboratorio multidisciplinare.

Al fine di diffondere gesti e parole gentili, di promuovere l’altruismo e di sensibilizzare l’integrazione, i bambini sono stati coinvolti in diverse attività e proposte utilizzando più canali comunicativi.

“Ovunque ci sia un essere umano, vi è la possibilità per una gentilezza” Seneca

La settimana della gentilezza

Sorridere a una persona che si conosce poco, facendole magari un complimento sentito, includere momenti di risate nella routine quotidiana, mandare un messaggio ad un amico per tirargli su il morale. Sono diversi gli atteggiamenti che si possono mettere in atto per rendere la gentilezza la norma che regola i rapporti con i nostri compagni di scuola e di lavoro.

Tutte le classi dell’istituto durante la settimana della gentilezza hanno intensificato le iniziative per celebrare questo importante valore, per riscoprire il significato di gesti molto semplici, ma ricchi di effetti positivi che coinvolgono tutta la comunità scolastica.

Gli alunni della scuola secondaria di Summaga hanno realizzato delle piccole scatole di carta colorata, successivamente hanno scritto in forma anonima una frase gentile per ogni compagno di classe e hanno riposto i loro messaggi nelle scatole. Al termine della settimana le scatole sono state aperte e ogni alunno ha potuto condividere con i compagni i messaggi e i complimenti ricevuti.

Agenda 2030: i goal del futuro

Riorientare l’educazione e l’apprendimento per fornire ai bambini conoscenze, valori e atteggiamenti che li rendano in grado di contribuire ad un futuro sostenibile.

Presentazione del Progetto “AGENDA 2030: I GOAL DEL FUTURO” agli alunni della Scuola Primaria “Dante Alighieri” di Pradipozzo.

Pillole di filosofia

PENSARE IN GRANDE E FARE FILOSOFIA: partire dal semplice, dal piccolo e apparentemente ingenuo per approdare nei grandi mondi della realtà.
Semplice è stato l’incontro coi classici della filosofia, semplice è stata l’attività attraverso la quale i bambini hanno esplorato i concetti filosofici, meravigliandosi con l’ascolto, con la lettura, con la musica e con la voce. Ai bambini è stato chiesto di ragionare “da bambini”, ma sempre rispettosi dell’altro e di ciò di cui si parlava. Insegnare a pensare, usando i mezzi di cui ciascuno è dotato, ha svelato alcune verità date, a paragonare le varie ipotesi, a esaminare un problema sotto diversi e magari contrastanti punti di vista, per risolverlo o per superarlo. Il percorso è stato realizzato nelle classi quarte e quinte della scuola primaria Ippolito Nievo. In formato PDF la documentazione del percorso.

Pillole di filosofia (classi quarte)

Qualcosa di filosofia (classi quinte)

Febbraio 2019: la settimana dello sport

Tutti i bambini del plesso della scuola Primaria di Pradipozzo sono stati avvicinati all’attività sportiva, attraverso eventi che si proponevano di approfondire l’importanza dello sport in termini educativi e di salute. Gli alunni delle classi hanno potuto conoscere e le discipline sportive presenti nel territorio in cui vivono, cogliendo l’opportunità di praticarle anche in ambiente scolastico. Tre video documentano l’attività: incontro con il calcio, incontro con il ciclismo, incontro con la nautica.

Coloriamo la nostra scuola

Il progetto ha previsto la dipintura delle pareti esterne che si affacciano sul cortile centrale del plesso di Summaga da parte di piccoli gruppi di lavoro composti da alunni di tutte le classi della scuola secondaria di primo grado.

Scopo del progetto è permettere agli alunni di acquisire consapevolezza della necessità di condividere con gli altri componenti della comunità la responsabilità della conservazione, difesa e tutela del patrimonio comune. Altre foto che documentano la realizzazione del progetto a questo link.


Insieme è meglio

L’unità d’apprendimento, pensata per gli allievi di una classe prima di Scuola Secondaria di Primo grado, mira  a far capire l’importanza di valori sociali come l‘amicizia per amalgamare il gruppo classe e far capire loro che “insieme è meglio”, e si prefigge come scopo la formazione di cittadini del mondo consapevoli, responsabili e critici, che sappiano imparare a vivere con gli altri in armonia, nel rispetto delle persone e delle regole, a vantaggio di se stessi e dell’intera comunità.